Nome dell'autore: Franco Scalzo

L’oro di Valle Giulia e le palline di vetro di Guanahani

Di Franco Scalzo Noi eravamo quelli che se ci sbucciavamo il ginocchio, le prendevamo. Noi, che se c’erano le paste nel vassoio, dovevamo accontentarci di quella che era più vicina alla mano. Noi, che uscivamo dall’aula in cui avevamo discusso la tesi, ma non c’era nessuno lì ad aspettarci neppure per metterci una corona di …

L’oro di Valle Giulia e le palline di vetro di Guanahani Leggi altro »

Dal Duce alla Cortellesi, passando per Saddam – una lunga gimkana tra verità a menzogne

Di Franco Scalzo Non lo sapevo. I liberatori sono dei marcantoni neri dotati di un’imponente dentatura ed hanno la lodevole abitudine di distribuire ai liberati delle stecche di cioccolato. Peccato che a quelli che non volevano essere liberati e che attraversarono le linee per impedirgli di portare a temine la loro missione, riservassero confetti di …

Dal Duce alla Cortellesi, passando per Saddam – una lunga gimkana tra verità a menzogne Leggi altro »

Croce o croce: scegli!

Di Franco Scalzo A differenza del vetusto titolare dello spaccio, del film “Non è un paese per vecchi”, l’elettore italiano non é stato obbligato da un tristo figuro sorto dal nulla a decidersi tra testa o croce, con quella fatale monetina schiacciata con un gesto perentorio sul banco, senza neppure sapere su cosa avrebbe dovuto …

Croce o croce: scegli! Leggi altro »

Buona notte, Valditara!

‘Sbrigarsi’ è la parola d’ordine per chiunque si assuma il compito di ripristinare il funzionamento corretto della nostra povera scuola. La solerzia servirà soltanto ad evitare la protrazione del danno, perché coloro che ci sono già passati continueranno a circolare a piede libero con l’idea che l’ignoranza sia solo una faccenda privata e non un’infezione …

Buona notte, Valditara! Leggi altro »

Torna in alto