Cultura

Glossa contro l’escatologia politica – parte III

Di Lorenzo Centini Il secondo cortocircuito che ha ridato vita all’escatologismo è stata il cambio tecnologico. A differenza di quanto fecero l’energia atomica e ancor prima l’elettricità e la chimica diffusa, Internet e l’editing genetico hanno promesso un cambio antropologico dell’uomo. Non si tratta più di semplici strumenti aggiunti all’arsenale tecnico umano, ma sviluppi che …

Glossa contro l’escatologia politica – parte III Leggi altro »

Dito, occhio e ginocchio

Di Lorenzo Merlo L’inferno è anche l’assolutismo del razionalismo. Esso lo crea. Essa non sa spiegarlo. Sa solo far finta non esista. La suggestione L’assolutismo del razionalismo costringe il pensiero entro dinamiche meccanicistiche. Cioè, costringe a concepire l’uomo alla stregua di una macchina che veste la scienza con l’illuministica camicia di forza che la vincola …

Dito, occhio e ginocchio Leggi altro »

Un mondo nuovo

Di Adriano Tilgher I segnali ci sono tutti. Un mondo nuovo sta nascendo. Il rigetto della falsa modernità e del falso progresso, basati su miti inesistenti ma imposti con la propaganda massiva e monocorde, si sta manifestando sempre più in tutti i ceti sociali e in tutte le generazioni in questo momento finalmente concordi nonostante …

Un mondo nuovo Leggi altro »

Paura di sé

Di Lorenzo Merlo C’è modo di avvedersi cosa ci domina. Quale forza è presente in noi e ci guida a partire dai pensieri, i creatori di realtà. Per farlo non serve sapere alcunché, né disporre di lauree o di anni di lettino, di un dottore. Serve invece emanciparsi dal conosciuto alfine di arrivare a sentire …

Paura di sé Leggi altro »

Glossa contro l’escatologia politica – parte II

Di Lorenzo Centini Esposta in sintesi il ritorno del linguaggio escatologico obbedisce a tre pulsioni che si sono manifestate come tante risposte a tanti cortocircuiti nei quali la società occidentale è incappata. La prima è stata la pulsione all’antistoricismo. Lo storicismo (Chatelet, 1952) è un pharmakon, perchè tenta di inscrivere ciò che accade, e che …

Glossa contro l’escatologia politica – parte II Leggi altro »

Abracadabra

Di Lorenzo Merlo Non è un duello Oltre alle mie modeste doti non potrò andare per rappresentare la natura della magia. Ma anche se esse fossero più acute, non basterebbero. Per un motivo misconosciuto ma elementare: l’esperienza non è trasmissibile. Anche se il classico pensiero razionalista ci induce a credere diversamente, siamo universi diversi, salvo …

Abracadabra Leggi altro »

Contemplazione

Di Lorenzo Merlo La contemplazione come via di conoscenza del mondo e di sé. Non è come dirlo Se fossimo educati alla contemplazione, le relazioni sarebbero intrise di autenticità. Se la cultura ci allevasse con il valore della contemplazione, nelle serre della politica non crescerebbero fiori neri. Se la contemplazione facesse parte dell’educazione, l’analisi, la …

Contemplazione Leggi altro »

Glossa contro l’escatologia politica – parte I

Di Lorenzo Centini L’escatologia politica è tornata ad essere moneta comune nel dibattito politico minuto. E dal dibattito politico minuto è tornata a giroavagare nel dibattito politico internazionale e intranazionale di livello medio e alto.  L’escatologia politica è uscita dai percorsi usuali che aveva sempre bazzicato: le chiese, i gruppi terroristici di connotazione religiosa, l’emarginazione …

Glossa contro l’escatologia politica – parte I Leggi altro »

La rete

Di Lorenzo Merlo La conoscenza in forma di accumulo di dati predisposti e organizzati non è la sola possibile. Ve n’è un’altra, che non deve essere considerata alternativa, ma solo più idonea a riconoscere ciò che alla prima sfugge. La rete Il sapere può essere figurato come una rete da pesca. Ognuno nasce con la propria, …

La rete Leggi altro »

Realtà c’è realtà non c’è

Di Lorenzo Merlo Considerazioni sulla concezione oggettiva e relazionale della realtà. Due mondi Diversamente dal pensiero ordinario, che si articola intorno al perno della realtà permanente, oggettiva e fuori da noi, è disponibile una prospettiva che la prevede invece scaturire in corrispondenza della nostra presenza. Oggettiva, permanente e fuori da noi non riguardano la cosiddetta …

Realtà c’è realtà non c’è Leggi altro »

Torna in alto