Nome dell'autore: Lorenzo Merlo

Dito, occhio e ginocchio

Di Lorenzo Merlo L’inferno è anche l’assolutismo del razionalismo. Esso lo crea. Essa non sa spiegarlo. Sa solo far finta non esista. La suggestione L’assolutismo del razionalismo costringe il pensiero entro dinamiche meccanicistiche. Cioè, costringe a concepire l’uomo alla stregua di una macchina che veste la scienza con l’illuministica camicia di forza che la vincola …

Dito, occhio e ginocchio Leggi altro »

Il giro del fumo

Lo scontro tra no vax e resto del pensiero unico, non sarebbe avvenuto senza la mala gestione della cosiddetta pandemia, che ha criminalizzato tout court gli scettici dell’intruglio e su altro e poi non ha voluto riconoscere le ragioni profonde di coloro che non si prostravano al canto dei coriferi di governo. C’era dell’inspiegabile, ma …

Il giro del fumo Leggi altro »

Paura di sé

Di Lorenzo Merlo C’è modo di avvedersi cosa ci domina. Quale forza è presente in noi e ci guida a partire dai pensieri, i creatori di realtà. Per farlo non serve sapere alcunché, né disporre di lauree o di anni di lettino, di un dottore. Serve invece emanciparsi dal conosciuto alfine di arrivare a sentire …

Paura di sé Leggi altro »

Abracadabra

Di Lorenzo Merlo Non è un duello Oltre alle mie modeste doti non potrò andare per rappresentare la natura della magia. Ma anche se esse fossero più acute, non basterebbero. Per un motivo misconosciuto ma elementare: l’esperienza non è trasmissibile. Anche se il classico pensiero razionalista ci induce a credere diversamente, siamo universi diversi, salvo …

Abracadabra Leggi altro »

Contemplazione

Di Lorenzo Merlo La contemplazione come via di conoscenza del mondo e di sé. Non è come dirlo Se fossimo educati alla contemplazione, le relazioni sarebbero intrise di autenticità. Se la cultura ci allevasse con il valore della contemplazione, nelle serre della politica non crescerebbero fiori neri. Se la contemplazione facesse parte dell’educazione, l’analisi, la …

Contemplazione Leggi altro »

La rete

Di Lorenzo Merlo La conoscenza in forma di accumulo di dati predisposti e organizzati non è la sola possibile. Ve n’è un’altra, che non deve essere considerata alternativa, ma solo più idonea a riconoscere ciò che alla prima sfugge. La rete Il sapere può essere figurato come una rete da pesca. Ognuno nasce con la propria, …

La rete Leggi altro »

Realtà c’è realtà non c’è

Di Lorenzo Merlo Considerazioni sulla concezione oggettiva e relazionale della realtà. Due mondi Diversamente dal pensiero ordinario, che si articola intorno al perno della realtà permanente, oggettiva e fuori da noi, è disponibile una prospettiva che la prevede invece scaturire in corrispondenza della nostra presenza. Oggettiva, permanente e fuori da noi non riguardano la cosiddetta …

Realtà c’è realtà non c’è Leggi altro »

Al passo dell’oca

  di Lorenzo MerloVivere inconsapevoli delle suggestioni che eleggiamo a condurci nell’esistenzasignifica tenere la vita stessa dietro le quinte del palco sul quale recitiamo la parte, disposti ad indossare tutte le maschere purdi ottenere successo e il plauso pubblico. Ma ciò, significa non avvedersi di cosa sia imperituro e cosa sia maldestramente caduco, e a …

Al passo dell’oca Leggi altro »

Due e Verità

di Lorenzo Merlo Sull’origine dell’equivoco e dei suoi multipli, fino al conflitto. Ovvero, in cosa sta il benessere. Il mondo duale – quello degli opposti – ha le sue regole, ma i giocatori sembrano misconoscerle.Eppure sono di facile comprensione. Le loro caratteristiche sono pari a quelle di un meccanismo qualsiasi, anche il più semplice va …

Due e Verità Leggi altro »

Logico no?

Di Lorenzo Merlo Poche righe per inquadrare la natura del mistero. Se chiedi al pesce: “Com’è l’acqua?” Ti guarderà stranito dicendo: “Quale acqua?”Come il cefalo siamo immersi nella nostra acqua, anche se solitamente la chiamiamo concezione. La concezione determina la realtà, le parole per descriverla, i pensieri per considerarla, le idee per progettarla, le azioni …

Logico no? Leggi altro »

Torna in alto