Nome dell'autore: Lorenzo Merlo

Le ragioni dei meno

Di Lorenzo Merlo Considerazioni sulla realtà dell’inferno. Come lo chiamano i cattolici, e non solo. Per me si va ne la città dolente, per me si va ne l’etterno dolore, per me si va tra la perduta gente. (1) Ci sono periodi negativi. Non solo socialmente, politicamente ed economicamente, ma anche individualmente. Sono corpo unico …

Le ragioni dei meno Leggi altro »

Una sola fioritura

Di Lorenzo Merlo Note evolutive o critica dello scientismo. Il mostro ci ha generati. Nella ruota dell’eternità ci è toccato il genitore illuminista. Di per sé buono, nel senso che rilevava le manchevolezze della storia che l’aveva preceduto, proponeva una nuova modalità di conoscenza, rivelava come realizzarla. Ma la sua purezza d’intenti non ha avuto …

Una sola fioritura Leggi altro »

L’apparizione

Di Lorenzo Merlo Qualche nota dedicata all’avvento della realtà. Considerazioni la cui natura non è morale, ideologica, politica, cognitiva, né intellettuale, ma cristica. Cioè da incarnare al fine di riconoscerla così come ora riconosciamo altro. Capire non basta. Ricreare è necessario. Stato Quando avviene il pensiero, ne segue il mondo. La contiguità è così stretta …

L’apparizione Leggi altro »

Le tre carte

Di Lorenzo Merlo Le emozioni non ci dominano solo in momenti di raptus. Secondo i la tradizione tolteca, Nagual e Tonal, sono la rappresentazione della verità. Il carattere di questi non è considerato contrapposto, ma complementare. Il tonal è relativo alla concezione del mondo priva di consapevolezze universali, di cui il nagual è ricco,  Secondo …

Le tre carte Leggi altro »

La tangente

Di Lorenzo Merlo There is no alternative, Non c’è altro modo. La tatcheriana formula che stiamo vivendo all’ennesima potenza è stata una specie di oracolo. Il cui culmine però non è quello proclamato.  L’eterno ritorno di Nietzsche è una riformulazione dell’iperuranio di Platone. In quest’ultimo risiedono tutte le idee che gli uomini ritengono proprie, credendo …

La tangente Leggi altro »

Progetto confusione

Di Lorenzo Merlo  Il primo nichilista è stato forse Socrate. Il suo so di non sapere, allude alla parzialità delle affermazioni mescolata alla pretesa di verità. Un miscuglio esplosivo. Quando la consapevolezza dell’impossibilità della verità, dell’arroganza e del cinismo con la quale la perseguiamo deflagra, come uno tsunami, sommerge tutto. Ci ritroviamo soli con il kit …

Progetto confusione Leggi altro »

Dito, occhio e ginocchio

Di Lorenzo Merlo L’inferno è anche l’assolutismo del razionalismo. Esso lo crea. Essa non sa spiegarlo. Sa solo far finta non esista. La suggestione L’assolutismo del razionalismo costringe il pensiero entro dinamiche meccanicistiche. Cioè, costringe a concepire l’uomo alla stregua di una macchina che veste la scienza con l’illuministica camicia di forza che la vincola …

Dito, occhio e ginocchio Leggi altro »

Il giro del fumo

Lo scontro tra no vax e resto del pensiero unico, non sarebbe avvenuto senza la mala gestione della cosiddetta pandemia, che ha criminalizzato tout court gli scettici dell’intruglio e su altro e poi non ha voluto riconoscere le ragioni profonde di coloro che non si prostravano al canto dei coriferi di governo. C’era dell’inspiegabile, ma …

Il giro del fumo Leggi altro »

Paura di sé

Di Lorenzo Merlo C’è modo di avvedersi cosa ci domina. Quale forza è presente in noi e ci guida a partire dai pensieri, i creatori di realtà. Per farlo non serve sapere alcunché, né disporre di lauree o di anni di lettino, di un dottore. Serve invece emanciparsi dal conosciuto alfine di arrivare a sentire …

Paura di sé Leggi altro »

Abracadabra

Di Lorenzo Merlo Non è un duello Oltre alle mie modeste doti non potrò andare per rappresentare la natura della magia. Ma anche se esse fossero più acute, non basterebbero. Per un motivo misconosciuto ma elementare: l’esperienza non è trasmissibile. Anche se il classico pensiero razionalista ci induce a credere diversamente, siamo universi diversi, salvo …

Abracadabra Leggi altro »

Torna in alto