Nome dell'autore: Roberto Pecchioli

In Occidente i pazzi conducono i ciechi

Di Roberto Pecchioli Nel mio quartiere si gusterà una “pastasciutta antifascista”. Immagino per via del sugo in cui dominerà il rosso vivo della salsa di pomodoro.  Le cuoche e i  cuochi (bisogna essere inclusivi, trattandosi di compagni) delizieranno il palato  confermando la vocazione laica, democratica e antifascista ( ai miei tempi si diceva così). Una …

In Occidente i pazzi conducono i ciechi Leggi altro »

Blocchi continentali contro egemonismo oceanico – La dialettica geopolitica

Di Roberto Pecchioli La geopolitica è la materia – tra storia, geografia, antropologia culturale e scienza politica- che cerca di spiegare  gli eventi storici, e prevederne gli esiti, mettendo a frutto conoscenze interdisciplinari e indagine storica. I suoi protagonisti, generalmente uomini politici con una profonda visione storica, hanno spesso lavorato nell’interesse strategico delle potenze di …

Blocchi continentali contro egemonismo oceanico – La dialettica geopolitica Leggi altro »

L’indiano lasciato morire; Italiani brava gente?

Di Roberto Pecchioli L’episodio dell’immigrato indiano a cui una macchina agricola ha tranciato un braccio, abbandonato e lasciato morire senza cure, ci interroga nel profondo e su più piani. Il primo è quello dell’orrore e della pietà umana. Nessuno può essere consegnato alla morte in maniera così vergognosa, nessuno deve diventare tanto disumano da compiere …

L’indiano lasciato morire; Italiani brava gente? Leggi altro »

L’Europa del 9 giugno – è finita la festa?

Di Roberto Pecchioli Ci sarà tempo per valutare le conseguenze delle elezioni europee del 9 giugno, le ricadute  italiane, le dinamiche dell’UE e l’influenza sul quadro internazionale.  Per ora ci limitiamo a osservare la fragorosa sconfitta dell’asse franco- tedesco che governa l’Unione da  decenni; l’evidente contrarietà dei popoli d’Europa al bellicismo antirusso; lo spostamento a …

L’Europa del 9 giugno – è finita la festa? Leggi altro »

Mattarella, la sovranità e l’Europa di Ventotene

Di Roberto Pecchioli Non abbiamo troppa simpatia per Sergio Mattarella, presidente protempore ( un tempo lunghissimo) della Repubblica Italiana.  Divergenze politiche, ma soprattutto distanza caratteriale. Ci appare come un siciliano sbagliato, ombroso per quanto la sua isola è piena di luce, chiuso, triste, estraneo alla vitalità debordante della sua gente. Forse per l’ educazione gesuita, …

Mattarella, la sovranità e l’Europa di Ventotene Leggi altro »

Essere è difendersi

Di Roberto Pecchioli Essere è difendersi. E’ la frase simbolo di Ramiro De Maeztu, poeta e scrittore spagnolo della cosiddetta Generazione del 98, fucilato senza processo nel 1936 dalla fazione repubblicana durante la guerra civile.  Morendo assassinato disse ai suoi aguzzini: “ voi non sapete perché mi uccidete, ma io so perché muoio: perché i …

Essere è difendersi Leggi altro »

Torna in alto