L'Europa che non c'è

Dicevano che senza l’Unione Europa non saremmo andati da nessuna parte; ci spiegavano che l’introduzione dell’euro è stata un toccasana, malgrado tutto dimostri che a beneficiarne, in vent’anni, siano stati solo i miliardari, le banche e i centri di potere finanziari, mentre i cittadini, soprattutto quelli italiani, sono stati letteralmente massacrati dalla moneta unica; ci descrivevano gli inglesi come folli, per aver scelto la Brexit, e prevedevano, per il popolo inglese, anni di lacrime e sangue, lontani da “mamma Europa”. Poi è arrivato il coronavirus: una tragedia per migliaia di famiglie italiane, che hanno perso i loro cari, ma anche per tutti coloro che si trinceravano dietro la finzione europea, per continuare a portare avanti i loro interessi e i loro traffici. Sì, perché l’emergenza determinata dal virus sconosciuto ha dimostrato, senza se e senza ma, che l’Unione Europea, di fatto, non esiste, e che la Commissione Europea e la Banca Centrale Europea non sono organismi per tutelare i Paesi membri, ma per obbedire agli ordini della finanza.

In buona sostanza, il coronavirus ha smascherato questa farsa gigante, messa in atto contro i popoli europei e, in particolare, contro quello italiano, certamente il più vessato - negli ultimi decenni - dai burocrati di Bruxelles. Se fosse esistita, l’Unione Europea avrebbe approvato misure comuni per fronteggiare il dilagare del contagio e, invece, non ha alzato un dito. Ogni Paese si è mosso per proprio conto: l’Italia ha assunto decisioni dolorose per i suoi cittadini, la Francia l’ha seguita con colpevole ritardo, la Germania ha scelto un’altra strada (per ora) e la Gran Bretagna (comunque ormai fuori dall’Ue) ancora un’altra. La Grande Europa Unita non si è palesata. E anche coloro che avevano sempre difeso l’Unione Europa hanno dovuto prendere atto di un fallimento che chi ha la schiena dritta aveva denunciato almeno vent’anni fa.

Eppure, anche di fronte all’evidenza, ci sono personaggi che cercano di portare avanti la finzione, proni davanti ai potentati economici e finanziari. È disgustoso che, tra questi signori, ci sia anche il nostro presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che, insieme ai soliti francesi, dice di voler far ricorso alla truffa chiamata “Salva Stati”, per aiutare le economie minate dall’emergenza coronavirus: sarebbe l’ennesimo regalo alle banche e ai finanzieri.

Del resto, il fatto che, per difendere il Paese dalle parole offensive della presidente della Bce, Cristine Lagarde, sia dovuto intervenire il capo dello Stato, mentre il governo Conte taceva, è la dimostrazione che siamo di fronte a un esecutivo di servi e di incapaci. Conte dovrebbe capire che oggi tutti hanno compreso che l’Europa non c’è e non è mai esistita davvero. Ostinarsi a voler servire i padroni di Bruxelles, Berlino e Parigi significa continuare a tradire il popolo italiano, in nome di una finzione ormai palesemente smascherata: “Giuseppi” e i suoi ministri vadano subito a casa, non sarà mai troppo presto.


0
0
0
s2smodern

Editoriale

 

Vuoi lavorare? "Green Pass"

di Adriano Tilgher

E’ l’ultima trovata anglofona di Mario Draghi e del suo “magnifico” governo di impenitenti “leccapile” dei potenti del mondo. Ma quanto sono bravi! Quanto sono intelligenti! Come tutti sappiamo, nella schifosissima società liberista il dogma supremo sono gli “affari” e i principi base, come in tutte le società di diritto mafioso, sono “gli affari sono affari” e “nulla di personale sono solo affari”; in nome di questi principi si legittimano tutti i crimini del mondo dagli omicidi alle stragi, dai sequestri di cose e di persone alle rapine, dalle truffe alle estorsioni, ricatti furti e chi più ne ha, ne metta.

Leggi tutto...

La Spina nel Fianco

 

La morte ha fatto l'uovo

1968 uno dei registi più sperimentali del cinema Italiano Giulio Questi, realizza un film Horror Thriller con venature erotiche, La morte ha fatto l'uovo, la trama del film veramente agghiacciante si dipana intorno a Marco, un dirigente d'azienda dal fare intellettuale dipendente economicamente dalla moglie, una ricca imprenditrice di pollame, finirà cibo per le galline dopo essere finito in un tritacarne. Nel pezzo di 2 settimane fa, scritto nelle ore precedenti alle manifestazioni del popolo "No Green Pass", avevo ipotizzato una carriera da mago, oracolo o similare, nel caso avessi indovinato un'eventuale recrudescenza, di stato di polizia, e di equiparazione, “No Vax-Terrorismo”. Puntuale come la morte, arrivano i primi arresti, e la fabbrica di fango necessaria per dare il via ad una nuova strategia della tensione.

Leggi tutto...

Questo sito si serve di cookies tecnici e di terze parti per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'uso dei cookies.