Nuovo Governo e condono fiscale tombale per salvare l'Italia

L’Italia si ferma per coronavirus: a lavorare si può andare solo con la giustificazione, bar e ristoranti chiudono alle 18, gli uffici pubblici rinviano gli appuntamenti (“Vi contatteremo noi, via mail o via telefono”). E presto potrebbe anche andare peggio.  Il governo, che un giorno dice una cosa e il giorno dopo l’esatto contrario, fa sapere, però, che non lascerà soli gli italiani e varerà misure di sostegno per tutti, imprenditori, famiglie, negozianti, eccetera eccetera. Peccato che - mentre il Paese è bloccato - ci sia chi continua a lavorare senza sosta, non per aiutare i cittadini, ma per mandarli definitivamente a fondo: si tratta di dipendenti, funzionari e dirigenti dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione. Da una parte, il premier Conte e i suoi ministri promettono aiuti, dall’altra il loro braccio armato, Agenzia delle Entrate-Riscossione appunto, continua a perseguitare la comunità con l’invio delle cartelle esattoriali, con l’aggravante che il personale degli uffici aperti al pubblico è ridotto all’osso ed è praticamente impossibile avere delucidazioni. Quindi, o si paga o si paga, scappatoie non ce ne sono. Ecco, in un periodo in cui il governo assume provvedimenti che ci costringono tutti a casa, in cui veniamo quotidianamente richiamati al senso di responsabilità e l’economia è in ginocchio, il minimo sindacale sarebbe quello di fermare il pagamento di tutte le tasse, di tutte le rate di prestiti e mutui, di tutte le cartelle dell’ Agenzia delle Entrate-Riscossione. E, invece, cosa fanno Conte e i suoi prodi? Continuano a prenderci in giro, sospendendo (non annullando) il pagamento delle rate di mutuo, per i redditi fino a 30mila euro. Ossia, i mutui più bassi, perché con 30mila euro di reddito certamente non sarà in essere un mutuo milionario.

Un governo così non può restare alla guida del Paese un minuto di più. L’unica cosa da fare, in una fase drammatica come questa, è il blocco totale dei pagamenti, accompagnato da un condono fiscale tombale. A farsene carico, per una volta, sarebbe l’Europa, grazie allo sforamento del deficit.
Servono coraggio e, soprattutto, autonomia da quei poteri che hanno come unico interesse la tutela delle banche e dei potentati finanziari. Insomma, serve un governo che vada nella direzione opposta all’esecutivo Conte, asservito alle banche e alla finanza internazionale. Se vuole davvero salvare l’Italia, non dal coronavirus, ma dal fallimento, Mattarella batta un colpo: mandi a casa Conte e crei un governo capace di gestire questa emergenza, economica più che sanitaria.


0
0
0
s2smodern

Editoriale

 

Vuoi lavorare? "Green Pass"

di Adriano Tilgher

E’ l’ultima trovata anglofona di Mario Draghi e del suo “magnifico” governo di impenitenti “leccapile” dei potenti del mondo. Ma quanto sono bravi! Quanto sono intelligenti! Come tutti sappiamo, nella schifosissima società liberista il dogma supremo sono gli “affari” e i principi base, come in tutte le società di diritto mafioso, sono “gli affari sono affari” e “nulla di personale sono solo affari”; in nome di questi principi si legittimano tutti i crimini del mondo dagli omicidi alle stragi, dai sequestri di cose e di persone alle rapine, dalle truffe alle estorsioni, ricatti furti e chi più ne ha, ne metta.

Leggi tutto...

La Spina nel Fianco

 

La morte ha fatto l'uovo

1968 uno dei registi più sperimentali del cinema Italiano Giulio Questi, realizza un film Horror Thriller con venature erotiche, La morte ha fatto l'uovo, la trama del film veramente agghiacciante si dipana intorno a Marco, un dirigente d'azienda dal fare intellettuale dipendente economicamente dalla moglie, una ricca imprenditrice di pollame, finirà cibo per le galline dopo essere finito in un tritacarne. Nel pezzo di 2 settimane fa, scritto nelle ore precedenti alle manifestazioni del popolo "No Green Pass", avevo ipotizzato una carriera da mago, oracolo o similare, nel caso avessi indovinato un'eventuale recrudescenza, di stato di polizia, e di equiparazione, “No Vax-Terrorismo”. Puntuale come la morte, arrivano i primi arresti, e la fabbrica di fango necessaria per dare il via ad una nuova strategia della tensione.

Leggi tutto...

Questo sito si serve di cookies tecnici e di terze parti per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'uso dei cookies.