Pamela, bravo Meluzzi o inquirenti ciechi?

Non abbiamo nulla contro il professor Alessandro Meluzzi. Al contrario, lo riteniamo persona preparata e molto adatta ai tanti interventi televisivi, che, di fatto, rappresentano la sua principale attività. È stupefacente, però, che debba essere il professor Meluzzi a spiegare al mondo che l’atroce delitto di Macerata - una ragazza di 18 anni uccisa, probabilmente dopo essere stata violentata, fatta a pezzi e ritrovata senza organi, forse mangiati in un macabro rituale - rientra, per modalità e dinamica, nella casistica dei crimini della mafia nigeriana.
Da giorni, infatti, dopo che gli inquirenti hanno azzardato le ipotesi più disparate, partendo dalla morte per overdose, che non ha trovato alcun riscontro, gira sulle mail e sui telefonini un video del professore Meluzzi, il quale spiega come funziona la mafia nigeriana, quanto siano spietati i suoi adepti e che a Macerata, quasi certamente, si è consumato un delitto, seguito, poi, da un banchetto con gli organi della vittima. Non solo: Il professore, ovviamente intervenuto sul tema anche su tutte le radio e le tv, ha affermato che anche quei ragazzi che chiedono l’elemosina fuori dai bar e dai supermercati portano soldi alla mafia nigeriana.
La domanda che ci poniamo, allora, è la seguente: possibile che nessuno, tra Carabinieri, polizia e varie altre forze dell’ordine, muova un dito per fermare i criminali nigeriani? Delle due l’una: o il professor Meluzzi ha un tantino esagerato - e allora, forse, sarebbe il caso di dargli qualche turno di riposo nelle sue comparsate televisive - o, se ha detto il vero, le nostre forze dell’ordine non arrivano nemmeno dove arriva un semplice studioso. E questo, francamente, sarebbe inquietante.


0
0
0
s2smodern

Editoriale

 

A chi appartiene il domani?

di Adriano Tilgher

Io non so se questa pandemia sia vera o inventata, non so se sia stata creata in laboratorio o trasferita dai pipistrelli, non so dove inizi la verità e dove la menzogna (che i più schiavi di tutti chiamano “fake news”), ma soprattutto non so dove andremo a finire. Sicuramente so che di questo Covid 19 pochi sanno qualcosa che viene spesso trasformata e imbrogliata da chi, al servizio di interessi terzi, ha inteso approfittarne per incutere terrore nella gente affinché tutti accettassero di non vivere per evitare di morire.

Leggi tutto...

La Spina nel Fianco

 

No Vax no Dux

30 maggio 1431 Giovanna d'Arco morì arsa viva dopo un processo per eresia. 14 maggio 2020 la deputata del gruppo misto Sara Cunial, eletta con il movimento 5 stelle, ed espulsa ad aprile 2019 ha tenuto un discorso alla Camera, in cui ha criticato il governo per la gestione dell’emergenza coronavirus. Nella lettura del discorso, tenuto con voce tremolante ma di forte impatto emotivo, ha sferrato un attacco diretto al Presidente del Consiglio Conte, al Presidente della Repubblica, a Big Pharma a Bil Gates e a tutto ciò che gira intorno a varie teorie, considerate di controllo da alcuni, e di complotto da altri.

Leggi tutto...

Questo sito si serve di cookies tecnici e di terze parti per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'uso dei cookies.