L'odio che continua

di Adriano Tilgher

Non so se siano stupidi o in malafede o tutte e due le cose, ma tutti coloro che, istigati dalle centrali di controllo dell’imbavagliato sistema giornalistico italiano e dai partiti al servizio del liberismo criminale imperante, continuano a cantare “Bella Ciao”, l’inno di una parte degli italiani che parteciparono ad una cruenta guerra civile, sono dei fomentatori di odio, quello della peggiore specie, quello fratricida.

 

Schizofrenia sull'Islam

L'assassinio di Qasem Soleimani e le nuove tensioni, in Iran, Iraq e Libia, hanno riportato alla luce una antica diatriba, in un mondo, quello di provenienza di molti di noi, che erroneamente chiamavamo "Destra", come relazionarsi con il mondo Islamico.

Editoriale

 

L'odio che continua

di Adriano Tilgher

Non so se siano stupidi o in malafede o tutte e due le cose, ma tutti coloro che, istigati dalle centrali di controllo dell’imbavagliato sistema giornalistico italiano e dai partiti al servizio del liberismo criminale imperante, continuano a cantare “Bella Ciao”, l’inno di una parte degli italiani che parteciparono ad una cruenta guerra civile, sono dei fomentatori di odio, quello della peggiore specie, quello fratricida.

Leggi tutto...

La Spina nel Fianco

 

Schizofrenia sull'Islam

L'assassinio di Qasem Soleimani e le nuove tensioni, in Iran, Iraq e Libia, hanno riportato alla luce una antica diatriba, in un mondo, quello di provenienza di molti di noi, che erroneamente chiamavamo "Destra", come relazionarsi con il mondo Islamico.

Leggi tutto...

Questo sito si serve di cookies tecnici e di terze parti per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'uso dei cookies.