Riceviamo e pubblichiamo: superamento della crisi istituzionale

 Riceviamo da un nostro lettore questa lettera e la pubblichiamo volentieri.

Carissimo Presidente, da libero cittadino, vecchio servitore dello Stato quale colonnello medico dell’Esercito in pensione, mi permetto di indicare una ipotesi di soluzione del problema in oggetto, ipotesi, che, se costituzionalmente possibile,attraverso un Suo “eccezionale” impegno  di servizio al Paese, avrebbe sicuramente il plauso di tutti i cittadini e costringerebbe le diverse forze politiche ad una serissima presa di coscienza della responsabilità dovuta agli elettori.

Ecco la proposta: innanzitutto necessita la Sua dimissione da Presidente ( sarà in ogni caso senatore a vita)¸conseguentemente il Presidente del Senato ( una donna di provenienza Forza Italia ) assumerebbe “pro tempore” la carica di Presidente………

A Lei dovrebbe essere affidato l’incarico di Presidente del Consiglio, proponendo la Squadra Ministeriale e presentandosi alle Camere per ottenere la fiducia……!

Finalmente verrebbe smascherata la classe politica , che vive il Parlamento come “!’ufficio di collocamento”, senza un serio competente interesse delle necessità del popolo italiano.

Grazie di vero cuore per quanto sta facendo……..!

 

Augusto Venditti

 

P.S. Può sembrare una “boutade” , ma, forse, non lo è……!!


0
0
0
s2smodern

Editoriale

 

A chi appartiene il domani?

di Adriano Tilgher

Io non so se questa pandemia sia vera o inventata, non so se sia stata creata in laboratorio o trasferita dai pipistrelli, non so dove inizi la verità e dove la menzogna (che i più schiavi di tutti chiamano “fake news”), ma soprattutto non so dove andremo a finire. Sicuramente so che di questo Covid 19 pochi sanno qualcosa che viene spesso trasformata e imbrogliata da chi, al servizio di interessi terzi, ha inteso approfittarne per incutere terrore nella gente affinché tutti accettassero di non vivere per evitare di morire.

Leggi tutto...

La Spina nel Fianco

 

No Vax no Dux

30 maggio 1431 Giovanna d'Arco morì arsa viva dopo un processo per eresia. 14 maggio 2020 la deputata del gruppo misto Sara Cunial, eletta con il movimento 5 stelle, ed espulsa ad aprile 2019 ha tenuto un discorso alla Camera, in cui ha criticato il governo per la gestione dell’emergenza coronavirus. Nella lettura del discorso, tenuto con voce tremolante ma di forte impatto emotivo, ha sferrato un attacco diretto al Presidente del Consiglio Conte, al Presidente della Repubblica, a Big Pharma a Bil Gates e a tutto ciò che gira intorno a varie teorie, considerate di controllo da alcuni, e di complotto da altri.

Leggi tutto...

Questo sito si serve di cookies tecnici e di terze parti per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'uso dei cookies.