Solidarietà all’amico Danilo Quinto

Un giorno pagheranno loro. Non ci sono altre parole per rispondere ai Radicali che hanno mosso battaglia a Danilo Quinto, giornalista e scrittore cattolico che prima della conversione è stato tesoriere del partito di Pannella & Bonino.

L’accusa è stata mossa a seguito di due semplici parole, “servo sciocco”, espressione scritta in corsivo rivolta ad un ex deputato radicale contenuta nel libro di Quinto intitolato “Da servo di Pannella a figlio libero di Dio”, libro per altro dove lui stesso si definiva “servo di Pannella” in riferimento al suo passato. La denuncia per diffamazione a mezzo stampa presentata dai radicali ha fatto partire un estenuante processo, veramente faticoso sia per il carico emotivo, sia per le spese. Cosa parallelamente avvenuta, di altrettanta gravità, è il fatto che qualcuno ha ben pensato di far perdere persino il lavoro a Danilo, mandando sul lastrico un’intera famiglia.

La sentenza, pronunciata il 4 febbraio, prevede la condanna a 6 mesi di reclusione, più 2.000,00 euro di multa e il pagamento delle spese processuali. Curioso notare che il PM aveva chiesto solo la condanna al pagamento di una multa di euro 3.000,00. Adesso bisognerà aspettare 90 giorni per conoscere le motivazioni e presentare l’appello, mentre per la parte economica la sentenza è esecutiva.

Ancora una volta, i paladini della democrazia, del “più Europa per tutti”, degli scioperi della fame e delle marce per i diritti, si dimostrano al servizio della dittatura del dio mammona e dei suoi lacchè.

Ipocriti e mentitori, che si dicono pacifisti ed esultano per i bombardamenti contro i nemici dei loro padroni, si dicono libertari e negano la libertà dei nascituri attraverso l’apologia dell’aborto, un giorno saranno chiamati a rispondere delle loro azioni.

Esprimiamo massima solidarietà all’amico Danilo Quinto, offrendogli il nostro sostegno ed invitando tutti ad esprimere concretamente la propria solidarietà.

Per una donazione:

CONTO POSTE intestato a PASQUALE QUINTO (è il suo nome sui documenti)

IBAN IT 54 Y 36081 0513820 1764601769

oppure attraverso PayPalconto intestato a Pasquale Quinto

 

Coraggio Danilo, siamo con te!


0
0
0
s2smodern

Editoriale

 

L’abominio del pensiero politicamente corretto

di Adriano Tilgher

Siamo all’assurdo ciò che è vero per la gente non lo è per gli sconfitti della storia e della politica. La sinistra attuale rifiutata in blocco dal popolo italiano utilizza in modo selvaggio ed antidemocratico i miracolati della loro gestione. Uno dei torti, ma non è l’unico, della gestione di centrodestra è di non aver fatto pulizia di tutti i quadri al servizio della parte e non della Patria. Il che forse sta a significare che tutto sommato erano compagni di merende ed è proprio questa la ragione profonda della vittoria massiccia delle forze antisistema.

Leggi tutto...

La Spina nel Fianco

 

Perché Sanremo è Sanremo

1971 nei Jukebox passa un brano originale, come solo i brani del post Beat sapevano esserlo: “La realtà non esiste”. L'autore un giovane cantautore milanese, alla ricerca di un proprio stile musicale, e di una più complessa ricerca spirituale, Claudio Rocchi. Rocchi nel 1969 entra come bassista negli Stormy Six, il gruppo viene notato da Alberto Salerno produttore per casa discografica Ariston, che produrrà il loro primo  Lp.: "Le idee di oggi per la musica di domani."

Leggi tutto...

Questo sito si serve di cookies tecnici e di terze parti per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'uso dei cookies.