Conte: il “consulente” della Merkel

Se non fosse drammatico parlerei di comiche finali; ma, purtroppo, l’unico obiettivo cui, il vergognoso comportamento dell’attuale governo, punta con decisione è l’estinzione dell’Italia.

E’ veramente un tradimento quello che leggiamo su alcuni giornali: il presidente del consiglio, a giugno, avrebbe dato parere favorevole all’aggravamento delle sanzioni previste dal MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) senza avvisare il Parlamento né, tanto meno, il popolo italiano, la vera vittima di questo diabolico meccanismo, che dovrebbe salvare gli stati europei in difficoltà economica ma che, in realtà, li affossa definitivamente.

Il MES, ricordiamolo è stato votato ed approvato dal Parlamento, ai tempi del governo Monti, con il voto contrario della sola Lega.

L’aggravamento delle sanzioni, in caso di gravi situazioni economiche degli stati aderenti alla UE che dovessero fare ricorso al MES, prevedono la possibilità di intervenire direttamente sulle case dei cittadini, senza passare attraverso tribunali o altre forme di garanzia.

La cosa non è ancora chiara, perché tenuta nascosta, ma, se è vera, sarebbe veramente un attentato contro l’Italia ed il suo popolo. A favore di chi?

Ecco perché riteniamo che, se tutto fosse confermato, Conte faccia il Presidente del Consiglio solo come supporto alla sua reale attività, quella di avvocato e “consulente”, ovviamente al servizio dei suoi clienti.

Se a questo aggiungiamo che, di fronte a questi problemi gravissimi del MES, dell’ILVA, della disoccupazione, della povertà, del malessere, il prode Zingaretti pone come priorità lo “ius culturae” e lo “ius soli” (metodi per dare la cittadinanza italiana agli stranieri dimenticando i millenni di storia e di cultura di cui siamo portatori), ci rendiamo conto degli infimi livelli cui è giunta la politica italiana e ne siamo preoccupati.

Nonostante tutto spero ancora che ce la possiamo fare, ovviamente dopo aver cacciato questa gente.


0
0
0
s2smodern

Editoriale

 

L'odio che continua

di Adriano Tilgher

Non so se siano stupidi o in malafede o tutte e due le cose, ma tutti coloro che, istigati dalle centrali di controllo dell’imbavagliato sistema giornalistico italiano e dai partiti al servizio del liberismo criminale imperante, continuano a cantare “Bella Ciao”, l’inno di una parte degli italiani che parteciparono ad una cruenta guerra civile, sono dei fomentatori di odio, quello della peggiore specie, quello fratricida.

Leggi tutto...

La Spina nel Fianco

 

Schizofrenia sull'Islam

L'assassinio di Qasem Soleimani e le nuove tensioni, in Iran, Iraq e Libia, hanno riportato alla luce una antica diatriba, in un mondo, quello di provenienza di molti di noi, che erroneamente chiamavamo "Destra", come relazionarsi con il mondo Islamico.

Leggi tutto...

Questo sito si serve di cookies tecnici e di terze parti per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'uso dei cookies.